immagine-menu.jpg

 

didjeridoo.jpeg

CERCHIO SCIAMANICO CON DIDJERIDOO PER IL RIEQUILIBRIO ENERGETICO  

Seminario esperienziale con concerto e massaggio sonoro a cura di Marco Ferrante

Mercoledì 24 Maggio 2017, 20:30

Quota di partecipazione 15 euro

C/O Spazio Interiore, Roma

Ci sono culture ancestrali che da sempre vivono nell’amore e nel rispetto dell’ambiente che le circonda, e in questo la cultura aborigena australiana è un grande insegnamento di civiltà. Un appuntamento unico nel suo genere guidato da Marco Ferrante, che ha partecipato a un Walkabout di tre mesi in Australia. La serata si dividerà in due parti: la prima sarà dedicata a un’introduzione allo sciamanesimo aborigeno e alle proprietà del didgeridoo e del suono, mentre la seconda vedrà come protagonisti la meditazione con il didgeridoo e il massaggio sonoro. In particolare quest’ultimo, effettuato con il didjeridoo, rientra nelle pratiche della musicoterapia e avviene con la bocca dello strumento indirizzata direttamente sul corpo di chi riceve il trattamento. I diversi livelli di percezione coinvolgono corpo e mente: il corpo avverte il calore dell’aria, l’odore del legno, la vibrazione che lo accarezza in modo sottile; i muscoli e gli organi interni in generale tendono a rilassarsi, ricercando il loro naturale equilibrio. La mente si acquieta e la ripetitività del ritmo portato avanti per decine di minuti favorisce una sorta di “vuoto mentale” che aiuta nella pratica della meditazione. Il massaggio sonoro è consigliabile a uomini e donne di qualunque età, a persone diversamente abili, bambini e donne in stato d’attesa.

“Didjeridoo” è una parola di origine onomatopeica che designa un antico strumento a fiato degli australiani aborigeni. Può essere in legno di eucalipto o in bambù. In Australia questo strumento viene indicato con almeno cinquanta nomi diversi, a seconda delle etnie che popolano il paese: yidaki e mago – rispettivamente nella Terra di Arnhem nordorientale e occidentale – oppure djalupu, djubini, ganbag, gamalag, maluk, yirago, yiraki. Non esistono fonti affidabili che ne certifichino con esattezza l'età, ma è ipotizzabile che abbia visto la luce tra i duemila e i quindicimila anni fa.

Gli aborigeni lo utilizzano non solo come strumento a fiato, nel quale soffiano e al tempo stesso pronunciano parole e suoni, ma anche come strumento di percussione, se colpito con dei bastoncini in legno o con un boomerang. 

Viene suonato con la tecnica della respirazione circolare. Il suono emesso è assolutamente penetrante, ipnotico; attraverso la respirazione circolare si crea un’onda sonora “scalare” che ha un effetto di pulizia dei corpi sottili aurici che circondano ciascuno di noi

 

MARCO FERRANTE

Marco Ferrante è nato a Chieti nel 1978. Cresciuto immerso nella campagna abruzzese, ha nutrito, sin da piccolo, una sensibile connessione con la natura. Il fortissimo interesse a capirne le dinamiche è culminato con l’eccezionale esperienza vissuta al fianco di uno sciamano aborigeno della nazione di Bundjalung Country, la punta più a est dell’Australia. Marco è giunto nella “Terra del Sogno” subito dopo il conseguimento della laurea in ingegneria gestionale, percorso affiancato da un profondo studio delle discipline orientali e in particolar modo del Reiki, di cui è divenuto Reiki-master nel 2006. Questi due approcci lo hanno guidato verso una profonda comprensione dei tre mesi vissuti al fianco dello sciamano. Incontri eccezionali, insegnamenti sciamanici e rivelazioni condivise si sono integrate con le sue esperienze e gli studi precedenti. Tale sincretismo gli ha permesso di comprendere e vivere pienamente le importanti nozioni e le “sane abitudini” ormai perdute nella nostra cultura. Alla fine del suo percorso, lo sciamano, salutandolo, gli disse: «When you can, share» (“Quando puoi, condividi”), lasciandogli così un compito e una responsabilità che con profondo rispetto Marco porta avanti, regalandoci un sogno di speranza per un futuro migliore.

ferrante.jpeg

 

Contatto Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Iscrizione all'associazione

Per partecipare agli eventi dell’Associazione Culturale Oltreconfine è necessario essere regolarmente iscritti all'associazione e aver versato la quota sociale di euro 5 per l’anno 2017.
Per iscriversi è necessario compilare il modulo cartaceo presso Spazio Interiore o il giorno stesso dell’evento presso il luogo in cui si svolgerà.

ISCRIZIONE ALL'EVENTO

 

 

 

 

 

indietro

Prossimi Eventi

Domenica 28 Maggio 17:00 - 00:00
SPAZIO NAGUAL – Negozio psicomagico Festa di Iniziazione con consultazioni, aperitivo e concerto
Martedì 30 Maggio 20:00 - 21:30
LABORATORIO DI CANTO “KEEP ON SINGING” – IL CANTO MODERNO condotto da Corinna Muzi
Giovedì 01 Giugno 19:30 -
INIZIAZIONE AL SACRO SENTIERO EISH SHAOK - LEZIONE 7 Seminario esperienziale condotto da David Simurgh

 
 
Sei qui: Home CENTRO OLISTICO Calendario EVENTI CERCHIO SCIAMANICO CON DIDJERIDOO PER IL RIEQUILIBRIO ENERGETICO 

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione se ne accetta l'utilizzo. Per maggiori informazioni sulle caratteristiche e sulle modalità di disattivazione dei cookie si veda l' informativa estesa.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information