immagine-menu.jpg

Gabriele Policardo

La malattia come relazione sospesa

Il metodo delle Biocostellazioni

Spazio Interiore 2017
Collana amuleti
€ 8,00 SCONTO 15%  € 6,80

  ACQUISTA     ASSAGGIO     SCHEDA  
Copertina La malattia come relazione sospesa

«Perché proprio questo sintomo (cioè, qual è il suo senso biologico)?» «Perché questo sintomo a me, ora, all’interno della mia famiglia, nella mia personale esperienza?» Due domande davvero cruciali che da troppi anni sono rimaste senza risposte sensate e comprovabili, e alle quali è finalmente possibile rispondere. Con il suo stile immediato e coinvolgente, l’Autore presenta le fondamenta del lavoro delle Biocostellazioni, uno strumento di aiuto alla vita che applica le costellazioni familiari e spirituali ai sintomi, orientandosi su una base biologica, scientifica, verificabile e riproducibile. Anche attraverso alcuni esempi tratti dall’esperienza concreta, viene fornita al lettore una serie di strumenti attraverso cui includere nella propria esperienza un nuovo livello: il sintomo e la malattia come relazioni sospese. Una malattia, infatti, è sempre – a un qualche livello – una relazione interrotta, un movimento profondo che ha inizio nell’anima e che si traduce, quale ultimo anello, in una fisiologia speciale nel corpo. Per venirne a capo, per guarire in un senso più ampio, occorre recuperare questa relazione sospesa, integrarla.

EDITING
Elisa Picozza

COPERTINA
Michela Filippini

PROGETTO GRAFICO
Francesco Pandolfi

ISBN
978-88-94906-07-3

PAGINE
120

PUBBLICAZIONE
Novembre 2017

FORMATO
105 x 160

«La scelta di usare la parola “malattia” per descrivere dei semplici sintomi nasce dal bisogno di riscrivere e ricodificare anche la percezione collettiva, per destrutturare il potente totem “malattia”, un logo del terrore la cui sola evocazione verbale desta inquietudine. Non si tratta solo di comprensione: quando si giunge, con precisione millimetrica, alla causa esatta e reale di un sintomo, si è già in ogni caso davanti alla porta aperta sulla sua soluzione. Qui subentra il libero arbitrio, la responsabilità personale: avendo sperimentato qual è la vera natura di una malattia, solo chi è disposto ad assumersene davvero la responsabilità e ad attuare un’eventuale modifica al proprio atteggiamento o adattamento, può davvero guarire nel senso che noi attribuiamo comunemente a questa parola».

Gabriele Policardo

Share

Prossimi Eventi

Mercoledì 13 Dicembre 19:30 - 21:30
13 e 17: I NUMERI DELLA SFORTUNA? Conferenza esperienziale a cura di Joele Sahel
Giovedì 14 Dicembre 20:00 - 21:30
PRESENTAZIONE DEL CORSO DI FORMAZIONE IN BIOCOSTELLAZIONI® Conferenza esperienziale a cura di Gabriele Policardo
Venerdì 15 Dicembre 19:30 - 21:30
INIZIAZIONE AL SACRO SENTIERO EISH SHAOK – Lezione 6 Seminario esperienziale condotto da David Simurgh

 
 
Sei qui: Home Casa Editrice Casa Editrice Amuleti La malattia come relazione sospesa

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione se ne accetta l'utilizzo. Per maggiori informazioni sulle caratteristiche e sulle modalità di disattivazione dei cookie si veda l' informativa estesa.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information